Centro Revisioni

CENTRO REVISIONI

Siamo centro revisioni autorizzato per il controllo periodico dei veicolo che, per legge, sono sottoposti a tale verifica. Il costante controllo e l’efficienza del proprio veicolo garantiscono una maggior sicurezza e tranquillità di viaggio. La severità e l’accuratezza dei nostri controlli va in questa direzione. Vogliamo che i nostri clienti viaggino in assoluta sicurezza, potendo contare sull’efficienza del proprio veicolo.

Chiamaci e prenota da noi la revisione della tua auto o del tuo ciclomotore o del tuo caravan, potrai così toccare con mano la nostra professionalità e serietà con la quale operiamo.

AUTOVEICOLI

CICLOMOTORI E MOTOCICLI

AUTOCARRI E CARAVAN

PRENOTA LA TUA REVISIONE

Prenotare la revisione del tuo veicolo presso il nostro centro è molto semplice, basta chiamare uno dei seguenti numeri:

 

Tutto sulla Revisione

Quando fare la revisione

Dal 20 maggio 2018 sono subentrate alcune novità in merito ai controlli, obbligatori per legge, ai quali si deve sottoporre ogni autoveicolo, ciclomotore o motociclo, autocarro e caravan. Il decreto ministeriale del 19 maggio del 2017 ha recepito, infatti, la direttiva europea numero 2014/45/UE.

Si procede con la prima revisione dopo 4 anni dall’immatricolazione, in seguito andrà eseguita ogni due anni.

In caso di ritardo la tolleranza è fino all’ultimo giorno del mese in cui era stata fatta la precedente revisione.

Per i rimorchi superiori a 3,5 tonnellate, e per i veicoli con più di nove posti, il controllo va effettuato ogni anno.

Ogni due anni, invece, per i veicoli d’epoca o di interesse storico.

Esiste una revisione straordinaria che può essere richiesta, dopo un incidente e con segnalazione della Polizia, dall’Ufficio Dipartimento dei Trasporti Terrestri.

Il certificato di revisione

Il certificato di revisione è il documento che viene rilasciato dal 20 maggio 2018 agli automobilisti al termine della revisione auto da parte di ACI, Motorizzazione Civile e centri specializzati. Il documento contiene i dati identificativi del veicolo, l’esito dei controlli che tiene traccia del numero dei chilometri percorsi dall’auto.

Questo documento è stato previsto dalla direttiva europea 2014/45, a tutela di tutti i consumatori. L’Italia ha recepito la direttiva a maggio 2017, entrata in vigore a partire dal 20 maggio 2018. L’obiettivo delle nuove regole è quello di ridurre il rischio di frodi e registrare l’esito di tutti i controlli fatti sull’auto.

I dati sui controlli e sul chilometraggio vengono inseriti nel Documento Unico dell’auto e si potranno consultare liberamente sul Portale dell’Automobilista. Sarà sufficiente indicare il tipo di veicolo da controllare (scegliendo tra autoveicolo e motoveicolo) e il numero di targa.

Entro il 20 maggio 2021 saranno specificate le nuove regole di comunicazione alla Motorizzazione dei dati relativi a tutti i certificati di revisione rilasciati, che i centri di revisione dovranno seguire.

Sul certificato di revisione sono riportati:

  • il numero di targa e il simbolo dello Stato in cui è stato immatricolato il veicolo;
  • la categoria del mezzo;
  • la data e il luogo della revisione;
  • il nome e la firma di chi ha svolto il controllo e dell’ispettore;
  • il numero dei chilometri percorsi al momento del controllo;
  • il risultato del controllo;
  • le carenze riscontrate e la loro gravità;
  • la data di scadenza del certificato di revisione;
  • la data entro la quale andrà fatta la successiva revisione.

Il certificato di revisione e la registrazione del chilometraggio servono soprattutto a ridurre le frodi sul mercato delle auto usate. Uno dei problemi più frequenti nella compravendita delle auto di seconda mano è infatti quello della manomissione del contachilometri.

Documenti per fare la revisione

Officine Autorizzate

  1. Compilazione della Domanda di Revisione stampata, su carta intestata dell’officina autorizzata, sulla quale oltre ai dati dell’intestatario del veicolo e i dati del veicolo stesso, sono riportati i seguenti dati: N° di autorizzazione, n° di protocollo, data e timbro e firma del Responsabile Tecnico
  2. Carta di Circolazione in Originale
  3. Titolo autorizzativo o Licenza per i veicoli che ne sono dotati [Taxi e NCC – “Licenza comunale; Veicolo per Trasporto Merci “Autorizzazione in Conto Terzi” o “Licenza in Conto Proprio”; Veicolo per Trasporto Derrate Deperibili ATP “Autorizzazione in Conto Terzi” o “Licenza in Conto Proprio” + “Attestato ATP”]
  4. Certificato ATP in caso di veicoli per trasporto a temperatura controllata
  5. Certificati ADR in caso di veicoli per trasporto di sostanze pericolose
  6.  Attestazione avvenuta revisione annuale del cronotachigrafo per veicoli con massa a pieno carico superiore a 3,5t
  7. Conferma annuale del titolo autorizzativo rilasciata dall’Amministrazione Provinciale per Autobus adibiti al Servizio Pubblico di Linea
  8. Attestato di permanenza dei requisiti all’immatricolazione rilasciato dall’U.P. che ha rilasciato il titolo autorizzativo per Autobus Immatricolati per Uso Proprio
Costi della revisione

Restano, per il momento, invariate le tariffe per la revisione, che ha un costo di 45 euro presso la Motorizzazione Civile e sale a circa 66,88 euro nei centri abilitati.

Tipologie di verifica

La revisione prevede il controllo di freni, sterzo, visibilità, impianto elettrico, usura assi e sospensione, telaio, rumori, gas di scarico ed equipaggiamenti.

Le bombole Gpl vanno revisionate dopo il decimo anno, mentre per le auto a metano i controlli vanno effettuati  ogni quattro anni.

Sanzioni

Se si circola con un veicolo non revisionato la multa prevista è salata: si parte dai 159 euro fino ai 639 euro.

Se si tratta di un mezzo che ha saltato più revisioni il balzello va dai 1842 euro ai 7396 con la possibilità anche di fermo amministrativo del mezzo per 90 giorni.

Se la revisione è falsa: confisca amministrativa e multa tra i 398 e i 1596 euro.

Mancato superamento della revisione

Ma se l’auto non supera l’esame?

Se vengono riscontrati problemi che non vanno a incidere sulla sicurezza ci sono 30 giorni di tempo per sistemare il veicolo e tornare per una nuova revisione. Se le problematiche accertate sono gravi, allora, non sarà più possibile usare l’auto (escluso il tragitto per arrivare presso un meccanico). Dopo il check in officina si potrà tornare per una nuova revisione. 

tel. 0331 323 195

cell. +39 345 41 40 872

larevisione@virgilio.it

Siamo aperti

Lun – Ven: 08,00 – 12,30 / 14,00 – 19,00

Sabato: 08,00 – 12,00

Via Sirmione, 6

21052 Busto Arsizio (VA)

Galleria Centro Revisioni